Iscriviti alla newsletter
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
SEGUICI
#PERGINEFESTIVAL
Cerca
top

Le ragazzine di Pergine stanno per perdere il controllo

CHIAMATA PUBBLICA

Dopo grandi città come Genova e Roma, ora tocca a Pergine! Aperta la chiamata pubblica.

Di cosa si sta parlando?

“LE RAGAZZINE di Pergine STANNO PERDENDO IL CONTROLLO. LA SOCIETÀ LE TEME. LA FINE È AZZURRA” è un progetto per ragazzine toste, coraggiose, che credono nell’impossibile e che hanno tanta voglia di mettersi in gioco. Le ragazzine project è per ragazzine a cui piace recitare, cantare o suonare (o a cui piace anche solo l’idea di poterlo fare).

La regista Eleonora Pippo cerca un gruppo di ragazze coraggiose per formare la compagnia locale temporanea Ragazzine Pergine 2018, una fantastica opportunità per fare un’esperienza nuova ed essere protagoniste di una performance originale.

A partire dall’omonimo teen drama a fumetti di Ratigher [leggi il fumetto], vincitore del prestigioso Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto al Napoli COMICON 2015, il progetto prevede la formazione di compagnie locali temporanee composte da ragazze tra i 13 e i 18 anni, che nel tempo record di sette giorni lavoreranno insieme alla regista alla creazione di uno spettacolo basato sulle peculiarità delle ragazzine coinvolte e si avvarrà della partecipazione attiva del pubblico.

Il lavoro sarà presentato il 13 luglio 2018 alle ore 20:30 presso il Teatro Don Bosco

Vuoi partecipare?

Innanzitutto sappi che l’adesione al progetto è completamente gratuita, serve solo la firma di un genitore (di chi fa le tue veci) se sei minorenne.

Iscriversi è facile, ti basterà scrivere a ufficio@perginefestival.it  e presentarti il 6 luglio alle 15:00 al centro Giovani #Kairos di Pergine.

Quale è il programma di lavoro?

Il seguente programma potrà subire modifiche ed essere rimodulato in base alle esigenze.  E’ richiesta la massima disponibilità e impegno.

Giorno 1 –  conosciamoci! | 06/07 dalle 15:00 alle 18:00 presso il Centro Giovani #Kairos

Incontro conoscitivo: è l’occasione per mettersi in gioco e sperimentare uno stile teatrale che unisce recitazione, musica, movimento, canto dal vivo e interazione con il pubblico nella creazione di performance non convenzionali dal forte impatto emotivo.

Giorno 2 – conferma dell’iscrizione (ed eventuale selezione) | 07/07

Sulla base dell’esperienza maturata durante l’incontro conoscitivo, le partecipanti potranno decidere di iscriversi alla successiva fase di selezione attraverso la quale verrà formata la compagnia locale temporanea.

Giorno 3 > giorno 8 – INTENSIVO / Creazione e montaggio | 06/07-13/07 

Durante questa fase la compagnia lavorerà con la regista alla creazione al montaggio della performance originale durante una residenza intensiva di una settimana, dal 6 al 13 luglio, con incontri di 2/3 ore ciascuno in orario pomeridiano. Giovedì 12 e venerdì 13 luglio l’orario sarà intensificato.

Cosa serve?

Si richiede un abbigliamento comodo e/o sportivo (no tuta). Invitiamo tutte le ragazze che sanno suonare a portare il proprio strumento musicale. Siete tutte benvenute. Siamo comunque disposti a valutare anche singoli casi, se siete motivate e incuriosite.

Se hai bisogno di altre informazioni scrivici: ufficio@perginefestival.it


Conosciamo la regista

Eleonora Pippo | nata a Pordenone nel 1976, si è formata alla Scuola del Teatro Stablie di Torino, con la compagnia ViaNegativa di Lubiana, con Thomas Ostermeier e Agrupacion Senor Serrano (Biennale College Teatro / La Biennale di Venezia) e con Richard Maxwell/New York City Players. Ha vinto il Premio Scintille 2010 Asti Teatro Festival. Ha diretto ‘Cinque allegri ragazzi morti IL MUSICAL LO-FI’ L’alternativa, La festa dei morti e #tuttonuovo, ‘Marburg’ (Guillem Clua), ‘Save your wish’ (Elena Arcuri), ‘Come fu che in italia scoppio’ la rivoluzione ma nessuno se ne accorse’ (Davide Carnevali), ‘Ulisse chatta con gli dei, Amleto gioca alla playstation, Raskolnikov legge fumetti’ (Villiam Klimacek), ‘Sotterraneo’ (J. M. Benet i Jornet), ‘Cinque donne con lo stesso vestito’ (Alan Ball), ‘Yumiura’ (Yasunari Kawabata).
I suoi spettacoli sono stati rappresentati al Teatro Litta e Teatro Elfo Puccini di Milano, al Teatro Vascello e Teatro India di Roma, al Teatro della Tosse Genova al Teatro Due di Parma.

Conosciamo il progetto

Per avere più informazioni su Le ragazzine project visita il sito leragazzinestannoperdendoilcontrollo.com e segui la pagina Facebook.

Conosciamo il fumetto e il suo autore

Ratigher | nasce nel 1978. Inizia a disegnare e autopubblicare fumetti nel 1998. Sue storie e illustrazioni appaiono su KR, Il mirabolante almanacco dei f.lli Mattioli, Carmilla, Petrolio, Fandango, Carta. Nel 2001, a Bologna, con Tuono Pettinato e J.D. Raudo fonda l’etichetta DIY Donna Bavosa, con la quale vengono dati alle stampe albi a fumetti e dischi punk. Continua a pubblicare per riviste indipendenti come Lamette, Nervi, Monipodio, Inguine; in coppia con Alessandro Baronciani realizza un volume della serie 25 disegni. È comparso su Vice magazine, serializzando il Bimbo Fango e disegnando la serie “fumetti a caso”. Ha fatto parte per due anni del gruppo IUK, pubblicando la serie Vita a 3000 sulle pagine del mensile XL di Repubblica.
In questi ultimi anni si dedica anima e corpo al nuovo gruppo di fumettisti di cui fa parte, i Super Amici (Maicol&Mirco, Dr.Pira, Tuono Pettinato, LRNZ) con cui realizza la rivista Hobby Comics per Grrrzetic e il primo free-press di fumetti Pic Nic, dove ricopre il ruolo di editor. Nel campo dell’autoproduzione collabora con il collettivo ZOOO.ORG. Insegna presso lo IED di Roma. Il suo primo libro a fumetti TRAMA il peso di una testa mozzata è uscito nel 2011 per Grrrzetic. Vive a Vasto.

Scarica QUI il fumetto.